Monitorando in tempo reale l’Etna in eruzione

 

Osservazioni multiparametriche dell’evento eruttivo

Sesto parossismo dal cratere di Sud Est dell’Etna in otto giorni!

Dalle ore 19:00 locali si registra un incremento dell’attività stromboliana al cratere di sud est e nello specifico, le due bocche dove prima era concentrata l’attività stromboliana adesso producono una fontana di lava.

Il vulcano non dà tregua. Lo spettacolo del parossismo è emozionante. I ricercatori dell’INGV della sezione di Catania e di Roma sono sul campo, nonostante le temperature glaciali, per monitorare l’evento eruttivo. Posizionati sulla Montagnola, a 2500 m di quota sul livello del mare, effettuano in tempo reale osservazioni delle fontane di lava con telecamere termiche ad alta velocità e misure della composizione chimica dei gas emessi tramite la tecnica di telerilevamento a infrarosso (FTIR- Fourier Transform InfraRed).

Potete seguire la diretta dell’evento al seguente link riportato sul canale INGVvulcani di Facebook.

Misure tramite telecamera termica ad alta velocità del pennacchio eruttivo
Monitoraggio in tempo reale del pennacchio eruttivo
Misure con telecamera termica ad alta velocità
Monitoraggio in tempo reale tra fuoco e gelo

One thought on “Monitorando in tempo reale l’Etna in eruzione

Comments are closed.